1×04: L’eredità dell’Era del Drago

L'Eredità dell'era del drago

I draghi e l’eredità videoludica che ci hanno lasciato.

Alla fine una nuova avventura sta per partire per Dietrologia Videoludica, poiché questa volta di avventura, di miti e di eroi si parla. Eroi da interpretare e leggende vagamente buggate ma oramai tutto sommato che ce frega!?!

Un Simone “IlPizzi” Pizzi che finalmente decide di lasciare le redini di Dietrologia Videoludica che teneva gelosamente sotto le ascelle lasciando un po’ di corda anche al sardobiancocrociato Stefano “Big Gio” Biggio che va alla grande, un Luigi “DocBrown” Marrone che viene rapito dagli alieni durante il programma e un Marco “il Distruggitore” Gualdi che questa volta riesce a non essere d’accordo nemmeno con se stesso. Menomale che a salvare la baracca ci sta il buon Giuseppe “l’OpinionistaVideoludico” Saso che alla fine, con la sua competenza, ci mette una grossa pezza. Beh, i presupposti ci sono no? Buon ascolto amici di Dietrologia Videoludica!

abbonati tramite iTunes a Dietrologia Videoludica cliccando qui

In questa puntata:

Nel novembre del 2009 Bioware faceva uscire un gioco annunciato al mondo già nel lontano 2004 e il cui sviluppo ha subito scatenato milioni di fan per il fascino, lo spirito retrò e ruolistico che prometteva. Un gioco dal forte impatto classico, in termini di tipologia, un gioco alla Baldur’s Gate nelle sue ambientazioni di tipo classico e tradizionale, che rievocavano atmosfere alla Dungeons and Dragons. Dragon Age Origins infatti è arrivato sui nostri schermi come un fantasy dal sapore dark e con un alone molto sanguinolento e crudo. Ma sono emerse luci e ombre dietro a questo potenziale capolavoro narrativo, soprattutto grandi dubbi, delusioni uniti alla frustrazione che è scaturita dalla rapida presentazione di DLC per lo più inutili tra i quali si nascondevano due espansioni decenti. Per non parlare poi del seguito uscito 11 marzo 2011 che ha lasciato tutti a bocca aperta per diverse ragioni che andremo a svelare. Dietrologia Videoludica torna in casa BioWare ancora una volta per analizzare e svelare dubbi, perplessità e profonda criticità oltre che i fatti e misfatti di questa produzione che è rimasta nel mezzo tra mito ed estrema delusione.

Buon ascolto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.